20/09/2014

Pregi e difetti dei principali CMS Open Source.

Carlo Frinolli

Carlo Frinolli

Personalmente sono alcuni anni che mi cimento con i Content Management System (CMS) e per deformazioni personale, soprattutto quelli Open Source. È un’esperienza quasi decennale ma comunque molto verticale: sono soprattutto stato vittima di Drupal (prima) e WordPress (poi).

Personalmente sono alcuni anni che mi cimento con i Content Management System (CMS) e per deformazioni personale, soprattutto quelli Open Source. È un’esperienza quasi decennale ma comunque molto verticale: sono soprattutto stato vittima di Drupal (prima) e WordPress (poi).

Quando Abstract mi ha contattato per tenere un Webinar dal titolo “Pregi e difetti dei principali CMS Open Source” mi sono quindi sentito molto onorato e allo stesso tempo ho avuto un po’ di timore.  Nel webinar infatti mi sono dovuto occupare di descrivere pregi e difetti anche di due piattaforme che non conosco per niente: Plone ed Expression Engine.

Confesso subito che continuo ad avere una competenza superficiale di entrambe purtroppo. Non sono infatti riuscito ad avere lo stesso tempo per approfondire entrambe le piattaforme, non tanto per conoscerle come conosco Drupal o WordPress, ma almeno per padroneggiarne le caratteristiche principali. Però mentre per Expression Engine nutro una sostanziale indifferenza, pur essendo realizzato in un linguaggio che un po’ mastico (PHP) e su uno stack tecnologico amico (LAMP), per Plone ho l’amaro in bocca perché ne colgo le potenzialità e non credo possa essere liquidato come il primo.
Il lato interessante che ho colto è l’approccio di multicanalità e costruzione dell’Information Architecture sostanzialmente molto diverso dall’approccio sia di Drupal che di WordPress.

Come sempre l’idea che ho avuto è stata “si può avere questa funzionalità anche su queste piattaforme? Cerchiamo…”.

Su Plone so già che ci sono tante altre cose da scoprire e sicuramente le scoprirò, probabilmente anche da chi ;), mentre su ExpressionEngine non ho questo fuoco sacro. Non ne ho colto grandi potenzialità e francamente ho altre priorità come CMS, ad esempio October CMS che è basato su Laravel Framework. Insomma non credo valga i soldi che costa.

E in fondo, quando dobbiamo fare una scelta di sviluppo interna al momento scegliamo sempre e comunque di realizzare i progetti con WordPress o Drupal oppure sviluppo custom su Ruby on Rails o Laravel, su cui siamo più competenti e carrozzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post su:
Please, rotate the screen
or view the website on other screen.